Il figlio del vento balla corre a ritmo di reggae – I am Bolt

“Quando ho cominciato a correre, il mio coach mi ha fatto una testa così: prima di imparare a vincere devi imparare a perdere. Ho capito con gli anni cosa volesse dire. All’inizio non vincevo una gara. E mi dicevo: sono nel posto sbagliato? Invece imparare a perdere vuol dire imparare a lavorare di più. Fino al giorno in cui cominci a vincere” – Usain Bolt

Sembrano le parole di una bella favola, intitolata il figlio del vento, invece è la storia di un ragazzone giamaicano, Usain Bolt, nato nella parrocchia di Trelawny, cresciuto a Sherwood Content, un villaggio di circa mille abitanti, con una grande passione per la dancehall. Il figlio del vento, così soprannominato, ha vinto tutto, battuto ogni possibile record, è diventato leggenda. Uno score che metterebbe paura ad ogni atleta il suo, ma ciò che sorprende tutti è la sua naturalezza nel vincere le gare, quasi si divertisse o stesse facendo un semplice allenamento.
Usain però ha un’altra grandissima passione oltre l’atletica. Non ha mai nascosto di essere un fan accanito della dancehall music.
Oltre ad essere un bravissimo ballerino, a lui son stati dedicati una marea di dubplate, al punto che se un giorno decidesse di fare il dj o di partecipare ad un clash avrebbe un materiale da fare invidia ai migliori sound.

Proprio della sua vita e delle sue gesta parla il film a lui dedicato “I am Bolt”, girato da Gabe Turner e Benjamin Turner uscito il 28 Novembre.

L’atleta ha dichiarato: ” Voglio che tutti conoscano i sacrifici, le motivazioni e tutto ciò che mi ha permesso di arrivare al successo.” Queste son state le sue parole per giustificare il motivo per cui ha deciso di girare questo film, durante una serata di gala a Leicester Square.

Nel film possiamo vedere come appunto si uniscano le sue due grandi passioni, ovvero l’atletica ( e quindi tutti i sacrifici fatti per ottenere grandi risultati) e la musica in levare, quel ritmo che i giamaicani, e appunto Usain, hanno nel sangue, perchè si sa in Giamaica o corri o balli o… Usain fa entrambe le cose: difatti ha anche inventato una move che di solito usa fare quando vince una gara. Chissà se un giorno anche canterà?

Buona visione.

 

Photo: Courtesy of imboltfilm.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *