Reggaeradio meets Randy Valentine

Non bisogna mai sottovalutare la fortuna di intervistare una persona che si stima sia dal punto di vista artistico che umano. Randy Valentine ha salvato con il suo talento il One Love Sound Fest 2016 che si è visto privato, per cause di forza maggiore, di due headliner come Capleton e Nneka.

Dopo lo show si è preso il tempo per sedersi con noi di Reggaeradio e raccontarci di quando viveva ancora in Giamaica e già non poteva fare a meno della musica e di come abbia deciso di dedicarcisi da adulto, anni dopo essersi trasferito in Gran Bretagna.

Siamo andati a ritroso in quello che ha pubblicato fino ad ora: abbiamo parlato di Break the Chain (2014) e di quanto entrambi adoriamo quell’EP (Hemp Higher Production) e di Still Pushing, uscito appena un anno dopo, perché se si presenta l’occasione di lavorare ad un progetto con Mad Professor non si può rifiutare.

Nel passato creativo di Randy c’è molto di più e nel suo futuro di Randy c’è un album a cui sta lavorando e il tempo che vuole prendersi per non smettere di essere sè stesso. Sono 12 minuti ma vi assicuro che c’è tanto da ascoltare. Grazie Randy!

Chiara Nacchia

Chiara fa parte della famiglia di Sbeberz ormai da qualche anno. Coordinatrice della redazione, autrice di Island Pop e parte dello staff organizzativo di Reggaeradio, sa tutto quello che succede sull'Isola in tempo quasi reale. Dancehall lover to di bone, pseudo germanista e con background in politologia, può essere rintracciata a spasso per Berlino o mentre legge "Tell Me Pastor" sul Jamaica Star online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *