Reggae a Capodanno – eventi in Italia

Lunedì 26/12/2016.
Scrivo queste righe seduto alla scrivania davanti al computer, fuori la temperatura è di 11° ma la forza di prendere e uscire non c’è: Natale (e il suo pranzo) è riuscito nel suo intento di lasciare il segno anche quest’anno. Io sto riuscendo ad affrontare questo Santo Stefano soltanto grazie ad una selezione meravigliosa di Rudebeat da Roma su OmyRadio!
Piuttosto, in ritardo ma permettetemi di farvi tantissimi auguri a tutti i lettori di Reggaeradio.it e a chi si affaccia a questa grande family per la prima volta!
Oggi non leggerete di interviste o di report su Dub-It, ho pensato di affrontare un argomento che – ne sono sicuro – sta molto a cuore a tutti voi: Capodanno.
Ogni anno si fanno grandi progetti e ci si prepara da mesi per affrontare al meglio l’ultima serata dell’anno, ma (c’è sempre un ma), irrimediabilmente non tutti riescono nell’intento.
Questa pagina è stata pensata proprio per chi, per un motivo o per un altro, è ancora indeciso su dove passare la notte del 31, e quale migliore occasione di questa per godersi una bella session – magari anche in compagnia di un bel sound system????
Concludo ringraziando Domenico di Sound System Map e Samer di Militant Dub Area per le varie segnalazioni degli eventi, e anche a tutti i vari amici che mi hanno aiutato in questa piccola ricerca!

Ecco quindi un elenco degli eventi sparsi per tutta la penisola:

  • Dub Pressure New Year @ Reef Pub (Selinunte, TP)
    In Sicilia torna Alpha Steppa (UK) con l’obiettivo di far saltare per tutta la notte l’intera isola.
  • New Year’s Eve Roots & Dub Dance @ Caffè 79 (Ruvo di Puglia, BA)
    Una Session “Rootikal Style” : sul resident sound “Roots Reality Hi-Fi” si alterneranno Gianpy Sound da Altamura, Jah Fui e Garganistan Hi-Fi.
  •  Capodub Stone @ Canneto Underground (Postiglione – SA)
    Direttamente dalla Francia Mahom farà ballare all night long gli amici campani in compagnia di altri artisti.
  • Happy Roots Year @ Lido Far West (Minturno – LT)
    Salendo verso Roma troviamo una serata adatta agli amanti dei bassi potenti: Dan I, Dubzoic e Mario’s Crash saranno i protagonisti che insieme all’Imperial Sound Army animeranno la serata.
  • Capodub @ Reasonanz (Loreto – AN)
    Bass Session per bass addicted, il tutto amplificato da Bass Unity Sound System.
  • New Year’s Eve Party @ Nuff Nuff Club (Cesena – FC)
    Prima gli Afreak in concerto e successivamente una serie di dj tra cui Billy Waxbox e Nameless con Uncle D al microfono scalderanno il Nuff Nuff Club e il suo impianto per accompagnarvi al 2017 nel migliore dei modi.
  • Two Sound inna New Years Yard @ Circolo ARCI bolognesi (Ferrara – FE)
    Che dire, 2 sound system is better than 1! E in più ci sono anche Buriman (Moa Anbessa) e Jules I, una session che si preannuncia epica!
  • BOLO NYE 017 @ Laboratorio Crash! (Bologna – BO)
    Non solo dub al Laboratorio Crash di Bologna, ma se siete in zona andatevi a sentire i Bandolero Sound System, non ve ne pentirete!
  • Il capodanno reggae del nord-est @ Centro Sociale Rivolta (Marghera – VE)
    Al Rivolta di Marghera i Bom Chilom organizzano un capodanno con varie crew provenienti da tutta Italia!
  • Leoncadanno @ Leoncavallo (Milano – MI)
    E come poteva mancare il capodanno reggae targato Vito War? Per tutti i milanesi l’appuntamento è al Leoncavallo!

Adesso non avete più scuse, passate un buon ultimo dell’anno e vedete di iniziare il 2017 col sorriso!

PS: Se volete inserire anche il vostro evento in questa lista lasciate pure un commento qua sotto col link all’evento di Facebook e provvederò ad aggiungerlo il prima possibile!

Alessandro Marazia

Ariete '88 nato a Pisa da madre sassarese e padre pugliese. Il primo incontro con la musica in levare è stato coi Sud Sound System all'età di 13 anni, due anni più tardi la prima volta al Rototom Sunsplash a Osoppo che gli ha insegnato a guardare il mondo da un altro punto di vista. Il senso di pace e di comunione tra le persone lo ha indotto a tornare in Friuli ogni estate fino al 2009. Dopo un primo periodo passato nelle dancehall, ha riscoperto la bellezza delle origini tornando a suoni più roots. Oggi frequenta serate dove è presente un sound system, il suono si può "toccare" e il messaggio è il vero protagonista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *