La Notte del Leone – Bob Marley in Italia

Di recente mi sono messa a fare delle ricerche riguardanti il concerto di Bob Marley allo stadio di San Siro (Milano) del 27 giugno 1980. Quello che mi interessava capire, per me che non ero ancora nata all’epoca, e che non ho mai sentito racconti orali di prima mano di quell’esperienza, era che tipo di paese fosse l’Italia di quel periodo. Se bene o male storicamente e politicamente potevo tirare un po’ le fila di quella che era la situazione a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, facevo un po’ di fatica a capire la scena underground musicale italiana o meglio, nello specifico, come questa scena si approcciasse alla musica reggae e al rastafarianesimo.

Una persona che stimo molto, e che guarda caso è anche un profondo conoscitore di musica, ovvero Pier Tosi, mi ha consigliato questo documentario per orientarmi in un’Italia che per me è lontana nel tempo e nello spazio.

In occasione di questo 6 febbraio, giorno in cui si parla tanto di Bob Marley, consiglio a chi non l’abbia ancora visto “La Notte del Leone” (2002, regia di Giorgio Carella) che ripercorre un momento storico non solo per gli appassionati di musica reggae, ma direi per la storia della musica nel nostro paese, essendo il concerto di Bob Marley a San Siro ancora oggi, una delle esperienze più intense e importanti (anche in termini di numeri) della musica live in Italia. Tanti testimoni oculari (molti li riconoscerete) raccontano le emozioni, le impressioni e le immagini impresse di quel giorno di giugno.

Blessed Earthstrong, Bob!

 

 

 

 

 

Chiara Nacchia

Chiara fa parte della famiglia di Sbeberz ormai da qualche anno. Coordinatrice della redazione, autrice di Island Pop e parte dello staff organizzativo di Reggaeradio, sa tutto quello che succede sull'Isola in tempo quasi reale. Dancehall lover to di bone, pseudo germanista e con background in politologia, può essere rintracciata a spasso per Berlino o mentre legge "Tell Me Pastor" sul Jamaica Star online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *