Reggae Can Help – È uscito l’album che supporta il lavoro di Open Arms

È stato il veterano della scena spagnola Ras Kuko a mettere assieme il progetto internazionale ‘Reggae Can Help’, l’album che supporta l’instancabile e preziosissimo lavoro della ONG Proactiva Open Arms.

In un’epoca in cui il diritto più basilare, quello alla vita, viene messo in dubbio con accuse e attacchi nei confronti del lavoro di ONG come Open Arms, la comunità del reggae si unisce per supportare il lavoro di chi, ogni giorno salva vite nel Mar Mediterraneo, diventato un cimitero a causa del traffico di esseri -umani, delle crisi nord africane, sub sahariane e medio orientali.

Sui riddim prodotti proprio da Ras Kuko per questo specifico album, Open Arms Riddim e Ocean Riddim, si sono cimentati tanti nomi della scena spagnola, giamaicana e non solo. Warrior King, Skarra Mucci, Sumerr e Ras Takura hanno contribuito con le loro liriche dall’Isola; dalla Spagna Emeterians, Ras Kuko, Lasai & Yeyo Pérez e Little Pepe & Malaka Youth; dall’Italia Ras Tewelde e Raphael; dagli Stati Uniti Quino, voce della band storica Big Mountain; dal Cile Quique Neira; dal Venezuela Apache & Mr Dalis e dalle Filippine Idren Artstrong.

Con il brano Y si fueras tú…? è proprio Ras Kuko a mettere in musica uno dei concetti più semplici e veri, capaci di superare qualsiasi analisi politico-economica: e se fossi tu? Un messaggio solidale che si concretizza devolvendo tutti gli introiti della produzione a sostenere il lavoro di Open Arms.

Anche l’impegno sul piano della produzione ha visto uno sforzo internazionale, coinvolgendo musicisti come Tomas “Dub T” (Repubblica Ceca), Moussa Thiandoume (Senegal) e Jonay Mesa e Felipe Hernández (Isole Canarie). Le voci sono state mixate all’Estudio 9 (Tenerife), mentre Syrix si è occupato del mix e del master presso l’Irie Vibrations Studio (Austria).

‘Open Arms Project – Reggae Can Help’ può essere acquistato su tutte le principali piattaforme.

 

 

Chiara Nacchia

Chiara fa parte della famiglia di Sbeberz ormai da qualche anno. Coordinatrice della redazione, autrice di Island Pop e parte dello staff organizzativo di Reggaeradio, sa tutto quello che succede sull'Isola in tempo quasi reale. Dancehall lover to di bone, pseudo germanista e con background in politologia, può essere rintracciata a spasso per Berlino o mentre legge "Tell Me Pastor" sul Jamaica Star online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *