Esce oggi “Never Ending”, il nuovo album di Beres Hammond

I fan di Beres Hammond sono più che pronti a dare il benvenuto a “Never Ending”, il suo nuovo studio album che esce oggi per VP (Groove Attack) su tutte le piattaforme.

Il godfather del Lovers Rock ha preparato 14 tracce in collaborazione con nomi storici della musica reggae. A supportare Fahda Beres in questa nuova produzione, Willie Lindo, Kirk Bennett, Handel Tucker, Errol ‘Flabba’ Carter, Leroy & David Heywood aka “Mafia & Fluxy,” Winston ‘Bopee’ Bowen, Dean Fraser and Robbie Lyn sono solo alcuni dei grandi musicisti che compaiono nei crediti dell’album. Il primo singolo I’m Alive è un inno dedicato all’essenziale dono della vita (e per noi è gia hit) mentre con il secondo singolo Land of Sunshine, Beres riconferma il legame viscerale con la sua isola. Per celebrare la pubblicazione dell’album, è uscito anche il video di I’m Alive, ricchissimo di cameo anche della nuova generazione del reggae e della dancehall, tanto a ricordare il ruolo di Fahda Beres per tutti gli artisti venuti dopo di lui:

Ma non preoccupatevi! Ovviamente non può mancare l’amore, grande leitmotiv delle sue hit senza tempo, tema che come ha dichiarato lui stesso: “Ti spiego quanto è importante l’amore. Canto una canzone d’amore che rende felice una donna. Il suo compagno arriva a casa e vedendo la sua gioia è felice anche lui. Quindi se mamma e papà sono felici lo sono anche i bambini. E prima che tu lo sappia, l’intera famiglia è felice e tutto grazie a una canzone d’amore.”

Potete trovare l’album qui e sarà disponibile anche in vinile.

 

Foto: Patrick Albertini / Rototom Sunsplash 2018

Chiara Nacchia

Chiara fa parte della famiglia di Sbeberz ormai da qualche anno. Coordinatrice della redazione, autrice di Island Pop e parte dello staff organizzativo di Reggaeradio, sa tutto quello che succede sull'Isola in tempo quasi reale. Dancehall lover to di bone, pseudo germanista e con background in politologia, può essere rintracciata a spasso per Berlino o mentre legge "Tell Me Pastor" sul Jamaica Star online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *